Tagli perfetti con la smerigliatrice angolare

/
/
Tagli perfetti con la smerigliatrice angolare

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Bentornato nel blog di saldamente.com, il primo sito italiano sulla saldatura fai-da-te.

In questo articolo ti parlerò di un utensile fondamentale nel nostro laboratorio.

Infatti la smerigliatrice angolare è uno degli strumenti che proprio non possono mancare sul banco di chi salda anche perché può essere usata per diverse tecniche: tagliare, levigare, scavare ecc…

L’abbiamo visto anche nell’articolo sull’allestimento della postazione di saldatura.

In questo caso vediamo come fare tagli perfetti sul metallo.

Ho applicato questa tecnica in diversi progetti che potete vedere sul mio canale come ad esempio la realizzazione della porta del laboratorio.

Vediamo come ottenere dei tagli perfetti con la smerigliatrice e senza avere la troncatrice per metalli!

COME TAGLIARE PROFILI IN METALLO

DISCHI DA TAGLIO

Io sono fortunato ed ho due smerigliatrici nel mio garage, una grande ed una più piccola.

Quella più grande con il manico la uso soprattutto per levigare perché riesco a controllarla meglio per questo tipo di lavorazioni, mentre quella più piccola la utilizzo per tagliare perché mi sono accorto nel tempo che riesco ad essere più preciso grazie alle sue dimensioni che la rendono molto maneggevole.

Quindi per questo articolo ho usato la più piccola su cui vanno montati dischi da 115 mm che potete trovare tranquillamente in commercio.

Infatti questa è la classica diffusissima smerigliatrice che a Napoli e in altre zone viene chiamata Flex, ma in tutta Italia ha molti nomi diversi (flessibile, frullino, smeriglio ecc).

Personalmente la uso da circa 15 anni, ma il vero salto di qualità l’ho fatto quando ho iniziato ad effettuare i lavori di lattoneria ogni giorno per lavoro.

Per tagliare uso dischi da 1 mm ma per iniziare ti consiglio dischi da 2 mm perché su quelli più leggeri se non hai la perfetta padronanza della macchina rischi di spezzarli e farti male.

Ricordati inoltre che con il disco da taglio è vietato smerigliare proprio perché se non va a contatto perpendicolarmente con la superficie, essendo sottile, può rompersi facilmente con conseguenze disastrose.

Il mio consiglio comunque è di comprare sempre dischi di qualità, spendendo qualcosa in più per ottenere lavori di qualità migliore e rischiando meno…

Il motto è sempre lo stesso: Attrezzature hobbistiche con accessori professionali!

TAGLIARE IL METALLO CON LA SMERIGLIATRICE

Solitamente tutte le smerigliatrici vengono vendute già fornite di manico.

Io che ho lavorato molti anni nell’edilizia, ho imparato ad usarla senza perché la maggior parte dei lavori dovevano essere svolti in posti angusti e scomodi ed il manico dava molto fastidio negli spazi così stretti.

Quindi solitamente lavoro senza e impugno la smerigliatrice a 2 mani, ma ci sono voluti diversi anni di esperienza per apprendere questa manualità.

A volte, per tagli di spessori ridotti e piccoli tubolari la posso usare anche ad una mano.

Se sei agli inizi comunque usa il manico, che è meno pericoloso e ti consente di avere una presa solida.

Ma vediamo come prepararci la macchina per il taglio.

Innanzitutto il disco deve essere sempre perpendicolare alla superficie sia per non spezzarlo come dicevo prima, ma anche per avere un taglio ben preciso e controllato.

La seconda regola è scendere delicatamente, impugnando saldamente la smerigliatrice.

Noi dobbiamo solo accompagnare, ma è la macchina che deve lavorare!

In questo modo non solo riusciamo a controllare il taglio, ma il disco ha la possibilità ed il tempo necessari per espellere le scorie.

Se non segui queste 2 semplici regole non riuscirai ad avere buoni tagli con la smerigliatrice!

Un altro accorgimento utile è segnare il taglio con il nastro carta che ci da un riferimento chiaro e sempre ben visibile del percorso che dobbiamo effettuare.

Se si tratta di un tubolare avvolgete il nastro su tutte e 4 le facce in modo da avere tutti i lati ben precisi.

Prima di iniziare a tagliare però devi sapere che le scorie della smerigliatrice vengono verso di noi proprio per la rotazione che effettua il disco, quindi usa sempre la mascherina, gli occhiali ed effettua la lavorazione in un ambiente areato.

Poi la morsa è fondamentale per bloccare il pezzo in modo che sia ben fermo e ci consenta di tenere le due mani ben salde sulla macchina.

Quindi iniziamo a tagliare dall’angolo più vicino a noi scendendo lentamente e alzando per vedere se stiamo andando perpendicolarmente.

Dopo qualche millimetro ci fermiamo per vedere come sta andando il taglio e se ci accorgiamo che stiamo andando un po’ storti siamo ancora in tempo per riprendere il taglio e raddrizzare.

Adesso possiamo continuare il taglio fino in fondo!

Togli il nastro e vedrai che il taglio è venuto perfetto.

Ovviamente le prime volte non sarà proprio il massimo della perfezione, ma con l’esperienza vedrai che otterrai tagli soddisfacenti.

Per tagliare a 45° o con altre angolazioni puoi seguire esattamente lo stesso procedimento.

CONCLUSIONI

Spero che questo articolo ti sia stato utile e ti consiglio di esercitarti su pezzi di scarto di varie dimensioni per prendere manualità con l’attrezzo e questa tecnica di taglio che può sembrare difficile, ma è utilissima per risolvere diverse situazioni.

Per vedere come faccio questi tagli ti consiglio di guardare il mio video sul canale YouTube Makers at Work.

Al prossimo articolo.

Ciao

Giuseppe Conte

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli:

HeY, hai gia' scaricato il mio pdf gratuito?

Inserendo i dati potrai scaricare il PDF con tutte le misure e i Files DXF per il taglio plasma