Cosa sono e come scegliere le migliori scarpe da saldatore

/
/
Cosa sono e come scegliere le migliori scarpe da saldatore
scarpe da saldatore

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Essere un saldatore per hobby o per piccoli lavori di fai da te non significa dimenticarsi le scarpe da saldatore. Le regole di sicurezza che devono essere seguite. Il rispetto dei DPI (dispositivi di protezione individuale) deve andare di pari passo con la nostra passione.

Infatti, proprio perché siamo spesso dei principianti, potremmo andare incontro a incidenti davvero spiacevoli mentre lavoriamo e subire dei danni anche a lungo termine.

Consigliato: 6 dispositivi di sicurezza che non devono mancare mai

Saldare in sicurezza, cosa significa esattamente?

Quando parliamo di sicurezza nel mondo della saldatura – sia che saldiamo a elettrodo, a MIG/MAG o con altre tecniche – la prima cosa che ci viene in mente è la maschera.

In effetti uno dei danni più frequenti è quello causato agli occhi dalle radiazioni luminose che vengono sprigionate proprio durante le lavorazioni. Ma non è l’unico pericolo a cui è sottoposto chi svolge queste mansioni, che sia per professione o per semplice divertimento.

saldare in sicurezza

Infatti vi sono diversi DPI di cui non possiamo fare a meno. Ricorda che incolumità vuol dire non solo restare al sicuro e tutti interi fino a fine giornata, ma anche proteggerci dalle radiazioni che non possiamo vedere, ma possono danneggiare il nostro corpo.

Dispositivi di Protezione Individuale per saldare

Per questo è consigliabile indossare sempre il grembiule da saldatore apposito, che protegge soprattutto le nostre parti intime dalle radiazioni sprigionate dalla saldatura.

Ricordati che, quando lavori sul tavolo da saldatura, stai lavorando con la corrente che si sprigiona in un arco molto potente a pochi centimetri di distanza dai tuoi genitali.

Dobbiamo proteggere anche i nostri polmoni da tutti quei vapori che si sprigionano dalla fusione dei metalli e che diventano fumi tossici i quali, a lungo andare, possono causare anche danni molto importanti. Quindi una mascherina protettiva, soprattutto se non saldiamo in un locale ben areato o dotato di aspiratore per i fumi, può salvarci la vita.

Poi ci sono i guanti che proteggono le nostre mani (lo strumento più importante di un maker) da calore e scorie che possono diffondersi e crearci ustioni più o meno gravi.

Ma in questo articolo ci concentreremo soprattutto sulle scarpe da saldatore. Un dettaglio che può apparire superfluo, ma in realtà è molto importante. Alla stregua di quelli appena nominati e che possono sembrare gli unici utili a un saldatore.

Come sono fatte le scarpe da saldatore

Le scarpe da saldatore non sono delle semplici scarpe antinfortunistiche come possono essere quelle che usano i muratori o altri operai di vario tipo. Infatti devono avere delle caratteristiche specifiche che ci proteggano da rischi particolare di questa professione.

scarpe da saldatore

Lo ripeto e non mi stancherò mai di farlo: le norme di sicurezza vanno rispettate anche se non siamo dei saldatori professionisti. I rischi sono gli stessi, anche se il tempo di lavorazione è minore e la mole di lavoro è molto più bassa. Le distrazioni sono sempre possibili.

Ma non dobbiamo spaventarci e ci basterà dotarci delle scarpe giuste per noi. In particolare, quelle da saldatore, sono delle scarpe che hanno un livello di protezione molto elevato.

Battistrada, suola, plantare

Il battistrada, la parte della suola che tocca il pavimento, ha il compito di proteggerci dalle bruciature e dalle scariche elettriche isolandoci nel modo corretto. Evitando scivolate.

All’interno della suola deve esserci anche un ammortizzatore di urti all’altezza del tallone, una piastra antiperforazione e una soletta anatomica per il massimo comfort nel caso in cui si stia diverse ore in piedi, cosa che capita ogni giorno ai saldatori professionisti.

La parte superiore deve essere protetta, per questo la punta è rinforzata con un puntale rigido in acciaio o fibra di vetro che protegge le dita dagli urti. Anche la fodera interna e la tomaia poi devono essere morbide e traspiranti per permettere al piede di respirare.

Livelli di protezione per le scarpe da saldatore

In base al livello di protezione, le scarpe da saldatore sono identificati con delle sigle che, rispettivamente dalla protezione base al massimo della sicurezza, sono:

  • SB
  • S1
  • S2
  • S3
  • S4
  • S5

Possiamo scegliere le scarpe da saldatore adatte alle esigenze in base al livello che è più congeniale al tipo di manufatti che realizziamo e al tempo trascorriamo in laboratorio.

Da leggere: scegliere il miglior casco da saldatore

Ti piacerebbe imparare un metodo di lavoro per saldare?

Vuoi realizzare i tuoi progetti in totale autonomia e sicurezza? Insieme a Lino Ciuffetelli e la Makers Academy ho creato un Video Corso con tecniche e lavorazioni spiegate semplicemente compresa la realizzazione di alcuni progetti utili e divertenti.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli:

HeY, hai gia' scaricato il mio pdf gratuito?

Inserendo i dati potrai scaricare il PDF con tutte le misure e i Files DXF per il taglio plasma