Qual è la posizione corretta della torcia per la saldatura a filo?

/
/
Qual è la posizione corretta della torcia per la saldatura a filo?
torcia saldatura filo

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

La saldatura a filo continuo è una delle più diffuse nel fai da te per l’ottimo rapporto fra la qualità e i tempi di apprendimento dell’esecuzione delle saldature. Ma per avere ottimi risultati bisogna capire qual è la posizione corretta della torcia per la saldatura a filo.

Imparare a saldare a filo è relativamente semplice rispetto ad altre tecniche. Ma anche in questo caso abbiamo diversi elementi da tenere sotto controllo come il settaggio della macchina, il filo, il gas (quando lo utilizziamo) e la torcia.

In questo articolo si parla proprio di quest’ultima e vedremo come è fatta, come si usa e qual è la posizione corretta in cui deve essere tenuta la torcia nella saldatura MIG/MAG.

La tecnica della saldatura MIG/MAG

Se hai scelto la saldatura a filo per la realizzazione dei tuoi progetti la scelta più importante che hai fatto o farai prossimamente è di certo quella della macchina. Quella è certamente la scelta fondamentale che può condizionare sensibilmente il risultato delle tue saldature.

Se ti interessa questo argomento l’ho affrontato sul mio canale e ho sempre consigliato di non acquistare macchine troppo economiche per non rischiare di spendere 2 volte.

Risparmiare sulla saldatrice poi non è una grandissima idea visto che è la principale attrezzatura per la nostra passione e condizionerà il risultato di tutti i lavori.

Una volta impostato l’amperaggio e la velocità del filo e accostati i pezzi da saldare dobbiamo iniziare a fermare i giunti con dei punti di saldatura o a realizzare il nostro cordone e proprio qui entra in gioco la torcia. Per quanto riguarda la torcia?

Da leggere: la saldatura MIG/MAG in 6 semplici step

Torcia per saldatura a filo continuo: come è fatta?

La torcia è formata da un’impugnatura con il pulsante che attiva la saldatura facendo passare l’energia elettrica che, allo scocco dell’arco, fa fondere il materiale d’apporto.

Il materiale d’apporto è costituito dal filo, animato e non, che scorre proprio all’interno della torcia stessa fino ad arrivare alla cappetta che si trova all’estremità della torcia.

All’interno della cappetta, oltre al filo, arriva anche il gas (diverso in base alla lavorazione e al materiale che saldiamo) che ha la funzione di proteggere la saldatura dall’ossidazione. Lo stesso compito che ha il rivestimento nella saldatura a elettrodo rivestito.

Ovviamente nella saldatura a filo in modalità no-gas il gas non arriva e la saldatura viene protetta dall’ossidazione dal materiale presente nel filo che in tal caso deve essere animato.

Utilizzo corretto della torcia per saldatura a filo continuo

Impostata la macchina, capito il tipo di saldatura a filo che dobbiamo fare e il materiale che dobbiamo saldare dobbiamo preparare i giunti e posizionarli pronti per essere saldati.

Ma non siamo ancora pronti ad iniziare: dobbiamo indossare i DPI necessari alla saldatura! Adesso possiamo iniziare davvero a saldare a filo continuo e realizzare il nostro primo cordone. Ma valutando sempre una serie di punti: qual è la posizione da tenere con la torcia? In quale verso si procede? Qual è la velocità da tenere?

Inclinazione e posizione corretta della torcia per la saldatura

Se siamo destrimani la torcia dovrà essere inclinata leggermente verso destra, quindi verso l’esterno, e con il filo quasi perpendicolare al giunto, ma leggermente inclinato verso di noi. In questo modo potremo tenere sotto controllo l’avanzamento del lavoro senza problemi.

Il consiglio, prima di fare il cordone vero e proprio, è di fare prima dei punti di saldatura singoli in modo da bloccare il pezzo in posizione e poter fare anche dei piccoli segmenti senza dover fare lunghi cordoni che potrebbero farci perdere il controllo e stancare.

Nel caso della saldatura a filo continuo, procediamo sempre dall’esterno verso l’interno del pezzo. E, nel caso in cui la linea da saldare sia perpendicolare al nostro corpo, partiamo sempre dal punto più distante a quello più vicino a noi. Anche questo ci aiuta a:

  • Tenere sotto controllo il lavoro.
  • Commettere meno errori.

Velocità della torcia nella saldatura a filo continuo

La velocità di andatura della torcia è molto importante. In questo caso non abbiamo un valore assoluto, ma è a discrezione dell’operatore e può dipendere da diversi fattori.

Ad esempio dal materiale, che richiede una velocità maggiore al diminuire dello spessore. E viceversa, per evitare che si formino buchi per lo sfondamento della superficie.

Un altro fattore e la scelta di un cordone più o meno largo: se vogliamo ottenere un cordone stretto dobbiamo procedere più velocemente mentre viceversa, se lo vogliamo più largo andremo più lentamente, sempre stando attenti a non bucare il materiale.

Ovviamente questa velocità dipende anche dall’amperaggio che, se molto alto, può causare lo sfondamento del giunto, ma questo riguarda le regolazioni della macchina.

Se vuoi imparare tutto sulla saldatura a filo continuo e sulle altre tecniche per il fai da te ti consiglio i corsi della Makers Academy che ho realizzato insieme a Lino Ciuffetelli, un saldatore con più di 50 anni di esperienza nel settore!

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli:

HeY, hai gia' scaricato il mio pdf gratuito?

Inserendo i dati potrai scaricare il PDF con tutte le misure e i Files DXF per il taglio plasma