Rieccoci con la seconda, ed ultima, parte della nostra guida definitiva alla scelta di una saldatrice per il fai da te.

QUALE SALDATRICE DEVO COMPRARE PER IL FAI DA TE?

 

In seguito a tutto quello che ti ho detto finora siamo pronti ad acquistare una saldatrice con cognizione di causa.

Come ti dicevo, per venirti incontro ulteriormente, ho deciso di fare una lista di macchine che ho testato personalmente.

Di ogni saldatrice ti spiego le caratteristiche tecniche e le qualità che ho riscontrato io nel lavorarci.

Pro e contro di tutte queste macchine dal mio punto di vista.

Comunque, se hai letto tutta la mia guida, puoi farti anche tu un’idea basandoti sulle informazioni che trovi nella scheda tecnica di ogni prodotto.

Le macchine sono queste:

SALDATRICI ELETTRODO

SALDATRICI  MIG

SALDATRICI MULTIPROCESSO

Andiamo a vedere le caratteristiche di ognuna di queste macchine confrontandole anche tra saldatrici della stessa categoria.

SALDATRICI AD ELETTRODO FAI DA TE


La saldatrice ad elettrodo Telwin Tecnica 171S è quella che ti consiglio come Entry Level della categoria per la saldatura ad elettrodo.

Trovi la mia recensione di questa saldatrice a questo link.

Comunque posso dirti che te la consiglio per l’ottima percentuale di saldatura (te ne parlavo poco fa), perché spendendo qualche euro in più, rispetto alle saldatrici più economiche, si ottengono delle lavorazioni davvero di buona qualità.

C’è la possibilità di regolare l’amperaggio con l’apposita manopola, in base al tipo di lavorazione da effettuare e l’elettrodo usato.

E poi la Telwin è sempre una garanzia per gli hobbisti della saldatura.

La Cemont Puma s 1700G è ottima per lavori di livello professionale, con una spesa di poco superiore avrai una macchina di ottimo livello, qualche gradino più su della Telwin.

Per dare una spinta in più e portare le tue saldature ad elettrodo fai da te ad un livello superiore.

SALDATRICI MIG/MAG FAI DA TE 

La Deca 180E è la macchina che ho selezionato per te tra le saldatrici MIG/MAG per iniziare a lavorare con questa tecnica.

Non ti consiglio di spendere meno di questa cifra per entrare nel mondo della saldatura a filo continuo.

Personalmente l’ho comprata come prima saldatrice MIG/MAG anche perché è dotata dell’opzione gas/non gas.

Infatti inizialmente la usavo senza gas ed ho imparato a saldare a filo così, poi ho comprato la bombola e mi sono trovato benissimo a saldare in questo modo ottenendo saldature di altissima qualità.

 È stata davvero un’ottima compagna di scuola!

Ma la bomba per la saldatura a Filo è la Telwin Tecnomig 180 Dual Sinergic.

Fa parte della linea Tecnomig della Telwin che è davvero una garanzia per questa categoria.

Infatti puoi vedere la mia recensione anche per la Telwin Tecnomig 215 Dual Sinergic.

Sono macchine che non hanno bisogno di presentazione per tutte le loro qualità:

la modalità dual sinergic, il display con le varie regolazioni, le qualità costruttive e tecniche.

Insomma, stiamo parlando del non plus ultra per la saldatura MIG/MAG.

SALDATRICI MULTIPROCESSO FAI DA TE

 

In questa categoria ho deciso di selezionare 2 macchine top di gamma per quanto riguarda le lavorazioni hobbistiche: la Helvi Fox 185 e la Telwin Tecnomig 215 dual sinergic.

Multiprocesso vuol dire che ti danno la possibilità di saldare a sia a elettrodo sia a filo e anche a TIG Lift.

La Telwin è un gradino sopra rispetto alla Helvi grazie allo schermo con settaggi più accurati.

Inoltre ha la possibilità di montare bobine di filo a partire da 5 kg fino ad un massimo di 15 kg, mentre la Helvi arriva ad un massimo di 5 kg.

Quindi se costa un pochino in più è soprattutto perché stiamo parlando di una macchina di livello praticamente quasi professionale.

Comunque per il resto si equivalgono e la scelta tra le due è esclusivamente soggettiva.

DOVE ACQUISTARE LE SALDATRICI 

 

Ecco i link per acquistare le saldatrici di cui ti ho parlato.

 

CONCLUSIONI

Siamo arrivati alla fine di questa guida e spero che ti sia piaciuta e soprattutto ti sia stata utile.

Ho cercato di darti più informazioni utili possibili, senza generare troppa confusione.

Si tratta di una guida che ho studiato nei minimi dettagli, impostandola con l’obiettivo di renderti indipendente e consapevole nella scelta delle saldatrici che saranno tue compagne di viaggio nel mondo della saldatura per parecchio tempo.

Non mi resta che augurarti buon lavoro, buon divertimento e darti appuntamento al prossimo articolo.

Alla prossima!

Ciao

Giuseppe Conte