I 5 ERRORI PIÚ COMUNI NELLA SALDATURA AD ELETTRODO

I 5 ERRORI PIÚ COMUNI NELLA SALDATURA AD ELETTRODO

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Bentornato, in questo articolo ti parlerò dei 5 errori più comuni nella Saldatura ad Elettrodo.

Naturalmente, soprattutto quando si è alle prime armi, è facile incappare in errori grossolani.

La cosa più frustrante che potrebbe capitarti è di non renderti conto dell’errore che stai facendo e continuare a ripeterlo ottenendo risultati poco soddisfacenti.

Questo, nella saldatura come in tante altre lavorazioni, può causare non pochi problemi.

Infatti può capitare che non riusciamo ad ottenere il risultato sperato, o peggio, che ci sembri di aver effettuato una buona lavorazione mentre in realtà la saldatura non sia efficace e duratura.

Quindi, prima di iniziare a effettuare le tue prime saldature ti consiglio di leggere attentamente questa guida per evitare di incorrere negli errori che vengono fatti più spesso dai principianti.

Ti consiglio di leggerla attentamente anche se non sei un principiante: potresti migliorare la qualità del tuo lavoro.

GLI ERRORI PIÚ FREQUENTI

Come ti ho già spiegato nell’articolo introduttivo sulla saldatura ad elettrodo ci sono alcuni semplici passaggi da tenere a mente per effettuare una saldatura discreta con questa tecnica.

Fondamentalmente non sono molte le cose da ricordare, ma bisogna fare molta pratica e ci vuole la giusta esperienza per ottenere ottimi risultati.

Quindi ti consiglio di esercitarti molto per prendere confidenza con il materiale e le attrezzature.

Come sai la saldatura ad elettrodo è la più diffusa grazie al basso prezzo dei materiali necessari e alla sua efficacia.

Efficacia che può esistere però, solo se stiamo attenti a non commettere alcuni errori:

1- Amperaggio basso/alto

2- Velocità errata

3- Distanza dell’elettrodo

4- Posizione errata

5- Elettrodo errato

AMPERAGGIO

Come ti spiegavo nell’articolo sulla Saldatura ad elettrodo e nel mio Videocorso di Saldatura per principianti, uno dei settaggi che dobbiamo effettuare prima di iniziare a saldare è l’impostazione dell’amperaggio sulla saldatrice.

L’amperaggio, per la saldatura sul ferro, va impostata inizialmente tra i 35/40 Ampere e poi bisogna fare delle prove empiriche per arrivare all’impostazione ideale.

Non c’è un numero esatto per tutte le saldature.

Dipende dall’elettrodo e dallo spessore che dobbiamo saldare.

Come principiante ti consiglio di esercitarti su tubolari da 2 mm di spessore.

Se imposti un amperaggio troppo basso l’elettrodo si attaccherà al pezzo.

In caso contrario, con un amperaggio troppo alto, la saldatura sarà troppo ampia e, soprattutto, rischierai di bucare il materiale.

VELOCITÀ

Anche quello della velocità di andatura è un errore molto frequente.

Infatti, se non si ha un minimo di esperienza è facile sbagliare.

Nel caso di andatura troppo lenta la saldatura risulterà molto larga e convessa.

Inoltre rischierai di sfondare il giunto danneggiandolo irreparabilmente.

Al contrario, nel caso in un’andatura troppo veloce la saldatura risulterà stretta e, soprattutto, inconsistente e inefficace.

DISTANZA

Un altro errore che spesso si compie quando non si ha molta esperienza nella saldatura ad elettrodo è quello della distanza dell’elettrodo dal pezzo che si sta saldando.

Infatti, inizialmente, non è semplice gestire quei pochi millimetri che fanno la differenza tra una saldatura ben fatta e una saldatura sbagliata.

Nel caso in cui la distanza sia troppo elevata troverai delle difficoltà nel far scoccare l’arco di corrente e, anche nel caso in cui dovessi riuscirci, rischierai di sparare il materiale dappertutto ottenendo una saldatura poco uniforme e inconsistente.

Invece,se tieni l’elettrodo troppo vicino al giunto da saldare, rischierai ancora una volta di sfondare il materiale.

POSIZIONE

Saldare ad elettrodo con una posizione errata significa avere un controllo limitato sulla saldatura.

Infatti bisogna posizionarsi nel modo corretto per avere sempre una visuale ottimale e poter procedere in modo lineare.

Per prima cosa bisogna posizionarsi in modo che la linea di saldatura da seguire sia perpendicolare al nostro corpo.

Inoltre dobbiamo saldare dall’esterno all’interno: partiamo dall’estremità più distante da noi per arrivare a quella più vicina.

Altro errore di posizionamento molto frequente è quello dell’angolazione dell’elettrodo rispetto al giunto.

In caso di inclinazione nulla o quasi nulla, rischierai che il materiale venga sparato oltre l’elettrodo e si crei un intoppo nell’andatura impedendo una saldatura efficace.

ELETTRODO

Quando inizi a saldare assicurati di scegliere l’elettrodo giusto per il giusto materiale e per il giusto spessore.

Inoltre ti consiglio di verificare anche che l’elettrodo non sia umido.

Conserva gli elettrodi in un posto asciutto, lontano da fonti di umidità.

Infatti, un’umidità troppo elevata, potrebbe creare problemi nel far scoccare l’arco di corrente e impedire l’esecuzione della saldatura.

CONCLUSIONI

Anche per questo articolo è tutto.

Se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere gli altri articoli relativi alla Saldatura ad elettrodo e guardare il mio Videocorso di Saldatura per principianti in cui troverai esempi pratici e test sui materiali.

Al prossimo articolo.

Ciao

Giuseppe Conte

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli:

HeY, hai gia' scaricato il mio pdf gratuito?

Inserendo i dati potrai scaricare il PDF con tutte le misure e i Files DXF per il taglio plasma