Qual è la differenza tra saldatura TIG e MIG?

/
/
Qual è la differenza tra saldatura TIG e MIG?
differenza tra saldatura TIG e MIG

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Se non sei un esperto di saldatura, ma fai lavori di fai da te, ti sarà capitato di sentir parlare di saldatura MIG e saldatura TIG, ma quali sono le divergenze fra queste due tecniche? Qual è la differenza tra saldatura TIG e MIG? La risposta non è banale.

Ci sono diversi elementi che contraddistinguono le due saldature, fra le più conosciute ed apprezzate sia in campo hobbistico che dai professionisti. I quali tutti i giorni si trovano a confrontarsi con l’esecuzione di cordoni di saldatura con l’uno o l’altro metodo.

La saldatura a elettrodo è la più famosa, soprattutto nel fai da te. Ma ha dei limiti che possono essere colmati utilizzando opportunamente la saldatura a MIG o la saldatura a TIG.

Per approfondire: saldatura a filo con gas e senza

Cos’è la saldatura MIG

Innanzitutto sveliamo il “mistero” del nome di questa tecnica di saldatura. MIG è un acronimo che sta per Metal Inert Gas e ci da già un primo indizio su una peculiarità importantissima: l’utilizzo di un gas inerte. Cosa significa tutto questo per chi lavora?

Il gas, che può essere anche una miscela di diversi elementi (spesso CO2 e Argon), ha la funzione di proteggere la saldatura dall’ossidazione. In questa tecnica il materiale d’apporto non è rivestito così come accade invece nella saldatura ad elettrodo.

A meno che non usiamo la modalità di saldatura no-gas con un filo differente, ma questa è un’altra storia. La saldatura MIG è comunemente chiamata anche a filo continuo.

Alla macchina va inserito un rotolo di filo di materiale che passa all’interno della torcia dove viene fuso e utilizzato appunto nella creazione del cordone di saldatura.

La saldatura a MIG ha bisogno di una macchina con caratteristiche ben precise. Deve avere un motore per lo scorrimento del filo, una torcia dedicata e dei settaggi ad hoc per saldare a filo continuo. Per approfondire ecco la saldatura MIG MAG in 6 semplici step

Cos’è la saldatura TIG

Così come per la tecnica MIG, anche questa saldatura ha un acronimo che ne spiega in parte le caratteristiche principali. Infatti TIG sta per Tungsteno Inert Gas.

Il tungsteno è un materiale infusibile, non si consuma. Per questo si usa anche nella realizzazione dei filamenti interni delle comuni lampadine. I gas usati nella saldatura TIG:

  • Argon.
  • Elio.

A differenza della saldatura MIG non c’è un filo continuo, ma si utilizza una bacchetta che viene tenuta dall’operatore nella mano opposta a quella che tiene la torcia e avvicinata alla bocchetta di questa per realizzare il cordone di saldatura.

Consigliato: 6 dispositivi di sicurezza che non devono mancare mai

Differenza tra saldatura TIG e MIG

Altra caratteristica di questa tecnica di saldatura è la conformazione del cordone detto “a moneta”: questo si presenta con una forma che appare come composta da tante monetine accostate e parzialmente sovrapposte. Si tratta di saldature con tenuta molto elevata e dall’estetica gradevole. Per questo vengono usate nella saldatura di elementi che saranno visibili una volta completato il manufatto e nelle lavorazioni di precisione.

Se vuoi saperne di più sul mondo della saldatura ti consiglio i corsi della Makers Academy dedicati, in cui scoprirai i segreti e le tecniche per saldare come un vero professionista.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli:

HeY, hai gia' scaricato il mio pdf gratuito?

Inserendo i dati potrai scaricare il PDF con tutte le misure e i Files DXF per il taglio plasma