Come saldare tubi idraulici

/
/
Come saldare tubi idraulici

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Bentornato sul sito dedicato alla Saldatura fai da te! In questo articolo ti parlerò di come saldare i tubi idraulici a regola d’arte, ovvero come farebbe un vero professionista.

All’interno di questo blog puoi trovare le tecniche più usate sia nel fai da te che dai saldatori professionisti come la saldatura ad elettrodo, la saldatura MIG/MAG e la saldatura a TIG. Ma oggi ci dedicheremo a un tema preciso, particolarmente caro a chi fa lavori in casa.

Come saldare tubi idraulici

Per unire due condotti dedicati al passaggio dell’acqua c’è bisogno di accorgimenti particolari, soprattutto se dobbiamo saldare tubi in opera perché non possiamo spostarli.

Come saldare tubi idraulici
Siamo pronti alla saldatura?

Quando saldiamo comodamente in laboratorio sul nostro tavolo da saldatore, possiamo sistemarci i giunti da saldare come preferiamo. In modo da lavorare comodi.

Invece, quando ci troviamo in cantiere o dobbiamo effettuare un a saldatura in opera, dobbiamo prendere alcune piccole precauzioni per evitare di fare un lavoro errato. Parlare di tubi idraulici però è molto generico. Infatti, cambiano in base al materiale:

  • Polipropilene.
  • PVC.
  • Ferro zincato.
  • Tubi idraulici in rame.

Come saldare i tubi in PVC e polipropilene

I condotti in polipropilene, utilizzati per l’impianto termico e sanitario, vengono saldati attraverso un utensile detto polifusore. Sostanzialmente bisogna prima tagliare.

De vi dividere i pezzi da unire in modo che combacino e pulirli da eventuali imperfezioni. Successivamente, con il polifusore, i pezzi vengono accostati e fusi tra loro.

I tubi idraulici in PVC, invece, vengono usati soprattutto per gli impianti di scarico e vengono uniti fra loro tramite giunti a pressione o saldatura attraverso solventi speciali.

Per i tubi in ferro zincato meglio i raccordi

Per quanto riguarda i tubi in ferro zincato invece non viene fatta una saldatura, ma vengono raccordati con dei giunti filettati e uniti per avvitatura con l’aggiunta di canapa (o nastro teflon) e pasta sigillante, avvitandoli prima a mano e poi con l’aiuto del pappagallo.

Procedimento per saldare i tubi idraulici in rame

Eccoci finalmente arrivati al momento dell’azione! Per saldare i tubi idraulici in rame a regola d’arte, come ti dicevo prima, dobbiamo seguire alcune semplici procedure.

Queste condutture vengono usate soprattutto per l’impianto di riscaldamento casalingo e si saldano a stagno. Non abbiamo bisogno di filettare i giunti ma di:

  • Cannello.
  • Pasta flussante.
  • Filo di stagno.
  • Spazzola metallica.

Tagliato e pulito il tubo di rame, dobbiamo scaldare le estremità da unire col cannello e spennellarle con la pasta flussante. Poi accostiamo i pezzi e li scaldiamo leggermente.

Quindi, sempre con l’aiuto della fiamma, scaldiamo i tubi nella zona della giuntura fino a farli diventare color rosso ciliegia. A questo punto avviciniamo il filo di stagno al tubo.

Lo facciamo sciogliere col calore sprigionato dal materiale seguendo la giunzione e creando il cordone di saldatura. Una volta freddata possiamo pulire delicatamente con la spazzola.

Come saldare i tubi idraulici a regola d’arte

Insomma, come avrai capito, saldare tubi idraulici è una procedura abbastanza delicata, ma non impossibile. La parola d’ordine, come sempre, è: pratica, pratica, pratica.

Solo con l’esperienza e con gli errori fatti sul campo si può arrivare all’eccellenza e ai risultati efficaci e soddisfacenti. Ti piacerebbe imparare a saldare come un tecnico?

Insieme a Lino Ciuffetelli, un saldatore con un’esperienza di più di 50 anni, ho creato Saldamente, il primo video corso di saldatura per principianti in Italia.

Condividi:

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email

Altri articoli:

HeY, hai gia' scaricato il mio pdf gratuito?

Inserendo i dati potrai scaricare il PDF con tutte le misure e i Files DXF per il taglio plasma